Accesso

LE TAPPE EVOLUTIVE DEL
SETTORE ENERGETICO

1997

PROTOCOLLO DI KYOTO

Fondato per attuare la Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (1992),  il Protocollo di Kyoto impone ai paesi industrializzati dei limiti alle emissioni CO2, ritenute responsabili dell'effetto serra e del surriscaldamento globale. 

2007

PACCHETTO PER IL CLIMA E l'ENRGIA 

La CE presenta al Parlamento europeo il "Pacchetto clima energia", insieme di misure che definisce, per l'Europa, gli obiettivi da raggiungere al 2020: ridurre le emissioni di CO2 del 20% rispetto ai livelli del 1990, aumentare del 20% la quota di energia prodotta da FER e migliorare  del 20% l'efficenza energetica. 
2009

DIRETTIVA28/2009 CE 

Viene emanata la Direttiva della Commissione Europea che contiene le misure presentate nel Pacchetto clima energia. Nello stesso anno le principali economie mondiali definiscono obiettivi e strategie per lo sviluppo delle rinnovabili e dell'efficienza. 


 . 

2014

IL PRIMO OBIETTIVO RAGGIUNTO

Europa raggiunge il proprio obiettivo di riduzione delle emissioni (-20%) e di utilizzo delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica (20%).

2015

ACCORDO DI PARIGI

Con la conferenza di Parigi (COP21) i paesi aderenti adottano il primo accordo sul clima mondiale giuridicamente vincolante.  Questo prevede una serie di azioni per combattere i cambiamenti climatici e limitare il riscaldamento globale. 

2020

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE 

Contenere l'aumento della temperatura del pianeta entro i 2°C e proseguire gli sforzi per limitare il riscaldamento globale.

2030

OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE 

- Ridurre le emissioni di gas serra del 40%
- Coprire il 27% della quota di consumo          energetico con le fonti rinnovabili
- Aumentare del 30% l' efficienza energetica

2050

OBIETTIVO DA RAGGIUNGERE 

Ridurre le emissioni tra il 40 e il 70 % rispetto ai livelli del 2010 per ridurre la temperatura globale a 1,5°C.