Accesso

Informazioni sugli interventi incentivabili

Su quali edifici è possibile realizzare gli interventi di incremento dell’efficienza energetica di cui all’art. 4, comma 1, del D.M. 16 febbraio 2016? Quali sono i soggetti che possono accedere agli incentivi previsti per tali interventi?
E’ possibile richiedere al GSE gli incentivi in relazione a interventi realizzati in proprio?
Cosa si intende per “multi-intervento”?
Possono essere riconosciuti gli incentivi a interventi che prevedono l’installazione di pannelli solari ibridi termo-fotovoltaici?
E’ consentita la sostituzione parziale di un impianto di climatizzazione esistente?
Può essere incentivato un intervento che consiste nell’installazione di un nuovo generatore di calore a servizio di una singola utenza precedentemente collegata a un impianto di climatizzazione centralizzato?
L’Intervento previsto dall’art. 4, comma 2, lettera b (2.B - sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti utilizzanti generatori di calore alimentati da biomassa) è incentivabile in caso di sostituzione di una caldaia a metano?
Si può accedere al “Conto Termico” per un intervento, tra quelli previsti dal D.M. 16/02/2016, realizzato su un edificio già incentivato dal Conto Energia, per impianti fotovoltaici abbinato a un uso efficiente dell'energia?
Il possesso del certificato di conformità Solar Keymark garantisce il rispetto dei requisiti richiesti dal D.M. 16 febbraio 2016, con riferimento alle previste certificazioni e prestazioni minime?
Possono essere richiesti incentivi per interventi sulle serre e a quali condizioni?
È sempre necessaria la presenza dell’ accumulo anche per gli interventi di caldaie a biomasse con potenza termica inferiore a 500kW?
Cosa è il mandato irrevocabile all’incasso?
Quando le Esco operano come soggetto responsabile per conto del soggetto ammesso è possibile utilizzare lo strumento del mandato irrevocabile all’incasso?
Cosa deve indicare il certificato del produttore delle caldaie a condensazione?
Nei casi di aziende agricole con regime dell’IVA forfettario, l’IVA stessa può essere inclusa fra le spese ammissibili del Conto Termico?
Qual è il soggetto che deve eseguire i bonifici per il pagamento delle fatture?
Per interventi di sostituzione dei sistemi di illuminazione ove non risulti rispettata la lettera c) di pagina 3 dell’allegato I del Decreto perché la potenza ante-operam era inferiore al limite minimo di norma è possibile chiedere gli incentivi?
A partire da quale data le istanze inerenti stufe e caldaie a biomassa devono essere corredate del certificato previsto dal decreto attuativo dell’art. 290 comma 4 del D. Lgs 152/06?