Accesso

Fatturazione elettronica

La fatturazione elettronica è un sistema che consente l'emissione, la trasmissione e la conservazione delle fatture in un formato digitale chiamato XML (eXtensible Markup Language).



FATTURAZIONE ELETTRONICA DAL GSE VERSO GLI OPERATORI

La fatturazione elettronica verso privati (detta anche B2B - Business to Business o B2C - Business to Consumer) estende l’obbligo di adesione al processo di digitalizzazione a tutti i soggetti residenti o stabiliti in Italia, ai fini IVA, per le cessioni di beni e per le prestazioni di servizi effettuate.

Il processo di fatturazione attiva del GSE, ovvero l’emissione di fatture da parte del GSE (ad es. le fatture emesse per i costi amministrativi verso i titolari di contratti attivi), dal 1 gennaio 2019 è diventato digitale e utilizza il Sistema di Interscambio (SDI) che controlla e trasmette le fatture emesse.

Di seguito le informazioni principali, a seconda del tipo di operatore, e le eventuali operazioni da compiere nella nostra AREA CLIENTI per consentire il flusso della fatturazione elettronica.

[accordion]
[titolo]

Privati e imprese

[/titolo]
[testo]


​[accordion]
[titolo]

COME AVVIENE

[/titolo]
[testo]

Il GSE emette la fattura in formato digitale e la invia al Sistema di Interscambio (SDI) che controlla i dati trasmessi.

Se il controllo ha esito positivo, la fattura si considera emessa e ricevuta al recapito del destinatario (indirizzo PEC o Codice destinatario). Nel caso di mancato recapito (ad esempio per “casella PEC piena”) la fattura si considera comunque emessa e l’operatore può visualizzarla nella sua area riservata dell’Agenzia delle Entrate.

In entrambi i casi, nella sezione di fatturazione del Portale di riferimento, il GSE pubblicherà la copia PDF della fattura, valida ai fini fiscali ove previsto dalla normativa fiscale vigente.

Se il controllo ha esito negativo, la fattura non si considera emessa in quanto scartata dal Sistema di Interscambio (SDI). Il GSE, a seguito di verifiche, provvederà all’emissione e all’invio di una nuova fattura.

 

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

COSA SERVE

[/titolo]
[testo]

Un recapito per la trasmissione della fattura elettronica composto o da un indirizzo PEC (abilitato alla ricezione della fattura), o da un codice destinatario alfanumerico di 7 caratteri.

Se uno dei due viene registrato sul sito dell’Agenzia delle Entrate, diventa automaticamente l’indirizzo telematico a cui saranno sempre recapitate le fatture.

Il codice destinatario o la PEC non sono obbligatori. Se non vengono comunicati, verrà utilizzato un codice convenzionale di 7 zeri che comunque consente l’invio della fattura.

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

COSA FARE

[/titolo]
[testo]

  1. Accedere all'AREA CLIENTI GSE
  2. Indicare CODICE DESTINATARIO o PEC. Di seguito i passaggi:
    • Selezionare GESTISCI OPERATORE
    • Selezionare DATI FISCALI
    • Inserire i dati nella sezione - FATTURAZIONE ELETTRONICA TRA PRIVATI – Legge 27 dicembre 2017 n. 205 - in fondo alla pagina.
  3. Valutare la scelta del recapito PREFERITO.
    Se il recapito inserito viene identificato come preferito, entro 24 ore verrà abbinato automaticamente ad ogni contratto stipulato con il GSE, all’interno dei singoli Portali di riferimento. In caso contrario, sarà necessario selezionare SERVIZI GSE e abbinare il recapito ai singoli contratti stipulati in ciascun Portale applicativo corrispondente. Clicca qui per vedere i singoli passaggi da effettuare

[/testo]
[/accordion]


 


[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

Pubblica amministrazione

[/titolo]
[testo]


​[accordion]
[titolo]

COME AVVIENE

[/titolo]
[testo]

Dal 31 marzo 2015 la fatturazione elettronica è un obbligo verso tutta la Pubblica Amministrazione.

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

COSA SERVE

[/titolo]
[testo]

Essere registrati nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) e possedere il codice univoco ufficio.

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

COSA FARE

[/titolo]
[testo]

Se si accede per la prima volta all’ Area Clienti GSE come PA, ecco i passaggi da effettuare per il primo accesso:

  1. Accedere all'AREA CLIENTI GSE
  2. Selezionare GESTISCI OPERATORE
  3. Selezionare DATI FISCALI
  4. Cliccare SALVA
  5. Selezionare SERVIZI GSE
  6. Abbinare il codice univoco ufficio ai singoli contratti stipulati in ciascun Portale applicativo corrispondente.

[/testo]
[/accordion]


[/testo]
[/accordion]



FATTURAZIONE ELETTRONICA DAGLI OPERATORI VERSO IL GSE

[accordion]
[titolo]

FATTURE "ENERGY"

[/titolo]
[testo]

Le fatture emesse dagli operatori nei confronti del GSE, in quanto Pubblica Amministrazione, sono prodotte in formato XML (Fattura PA), firmate digitalmente e trasmesse al Sistema di Interscambio, per conto del Soggetto Responsabile, direttamente dallo stesso GSE.

Gli operatori, dunque, accedendo al Portale di riferimento, visualizzano la proposta di fattura predisposta dal GSE e, inserendo il numero e la data del documento, potranno disporre del preliminare della fattura stessa in formato pdf.

Dopo l’accettazione della fattura da parte di SDI e del GSE, nella sezione di fatturazione del Portale di riferimento, all’interno del “fascicolo elettronico” il GSE metterà a disposizione degli operatori il file XML della notifica di accettazione del Sistema di Interscambio e il file XML, in versione p7m, della fattura elettronica.

Nel caso di scarto della Fattura PA, la motivazione sarà riportata nella colonna “Motivo scarto” della sezione di fatturazione del Portale di riferimento. Il GSE, a seguito della rettifica dei dati da parte del Soggetto Responsabile, pubblicherà una nuova proposta di fattura che il medesimo Soggetto dovrà ricompilare.

​[accordion]
[titolo]

COME AVVIENE

[/titolo]
[testo]

 

Questo processo riguarda i seguenti meccanismi di incentivazione:

  • Ritiro Dedicato
  • Tariffa Fissa Onnicomprensiva
  • Scambio sul Posto
  • Certificati Bianchi
  • Rinnovabili Elettriche
  • Conto Energia

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

COSA SERVE

[/titolo]
[testo]

Correttezza del codice fiscale e della partita IVA con cui l’operatore è registrato nell’AREA CLIENTI GSE; numerazione progressiva separata rispetto a quella utilizzata per le fatture emesse verso soggetti diversi dalla Pubblica Amministrazione; numero di fattura univoco altrimenti la fattura sarà scartata dal SDI.o obbligatori. Se non vengono comunicati, verrà utilizzato un codice convenzionale di 7 zeri che comunque consente l’invio della fattura.

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

COSA FARE

[/titolo]
[testo]

  1. Accedere all'AREA CLIENTI GSE
  2. Selezionare il servizio corrispondente ai contratti stipulati con il GSE
  3. All’interno del singolo Portale applicativo, inserire correttamente “numero” e “data” (perché non più modificabili) nella proposta di fattura pubblicata dal GSE
  4. Autorizzare il GSE ad emettere, per suo conto, la fattura
  5. Confermare che il pagamento da parte del GSE avverrà esclusivamente a fronte di una fattura interamente compilata.

[/testo]
[/accordion]


[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

FATTURE ENERGY MANUALI

[/titolo]
[testo]

A seconda del servizio, per gli operatori di energia beneficiari del meccanismo CIP6/92, per i soggetti che beneficiano dei corrispettivi di cui alla Delibera dell’AEEG ARG/elt 187/09 e al DM 2 marzo 2018, vengono indicati gli elementi del tracciato della fattura elettronica.

​[accordion]
[titolo]

CIP/6

[/titolo]
[testo]

Per il meccanismo incentivante CIP6/92, il “Codice Univoco Ufficio” al quale dovranno essere indirizzate le fatture elettroniche è 14OTT8 (Ufficio “ENERGIA CIP6 SBIL MERCATO”).

Di seguito le ulteriori informazioni da inserire nel tracciato della fattura elettronica (Allegato A “Formato della fattura elettronica”, Punto 2 “Contenuto informativo” del DM 55/2013):

Informazione Istruzioni operativeElemento del tracciato della fattura elettronica  (versione 1.1 - FatturaPA)
N. ContrattoIndicare il codice di nove caratteri che identifica il contratto (es. CIP000000)2.1.3.2
<DatiGenerali><DatiContratto><IdDocumento>
Codice IdentificativoIndicare il codice 00090-CIP62.1.5.2 
<DatiGenerali><DatiRicezione><IdDocumento>

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

CORRISPETTIVI DELIBERA AEEG ARG7ELT 187/09

[/titolo]
[testo]

In relazione ai corrispettivi di cui alla Delibera ARG/elt 187/09, il “Codice Univoco Ufficio” cui dovranno essere indirizzate le fatture elettroniche è 14OTT8 (Ufficio “ENERGIA CIP6 SBIL MERCATO”).

Di seguito le ulteriori informazioni da inserire nel tracciato della fattura elettronica (Allegato A “Formato della fattura elettronica”, Punto 2 “Contenuto informativo” del DM 55/2013):

Informazione Istruzioni operativeElemento del tracciato della fattura elettronica  (versione 1.1 - FatturaPA)
N. ContrattoIndicare: 
Delib. 187/09
2.1.3.2 
<DatiGenerali><DatiContratto><IdDocumento> 
Codice IdentificativoIndicare il codice 00090-CIP6Indicare il codice: 01000 2.1.5.2 
<DatiGenerali><DatiRicezione><IdDocumento>

[/testo]
[/accordion]
​[accordion]
[titolo]

DM 2 MARZO 2018

[/titolo]
[testo]

In relazione ai corrispettivi di cui al DM 2 marzo 2018, il “Codice Univoco Ufficio” cui dovranno essere indirizzate le fatture elettroniche è 14OTT8 (Ufficio “ENERGIA CIP6 SBIL MERCATO”).

Oltre al “Codice Univoco Ufficio”, da inserire obbligatoriamente nell’elemento del tracciato della fattura elettronica, nella fattura elettronica dovranno essere indicate anche le seguenti informazioni nei relativi elementi del tracciato:

Informazione Istruzioni operativeElemento del tracciato della fattura elettronica  (versione 1.1 - FatturaPA)
Riferimento normativoIndicare: 
la Natura operazione oggetto di fatturazione (v.tabella allegata)
2.1.3.2 
<DatiGenerali><DatiContratto><IdDocumento> 
Riferimento Codice IdentificativoIndicare: il codice relativo alla natura economica di riferimento (v.tabella allegata) 2.1.5.2 
<DatiGenerali><DatiRicezione><IdDocumento>

Si precisa che le fatture dovranno essere emesse singolarmente, per ogni riferimento normativo, come dettagliato nella tabella sopra riportata, in quanto l’aggregazione all’interno dello stesso documento di più riferimenti normativi rappresenterà motivo di scarto da parte del GSE.

[/testo]
[/accordion]


[/testo]
[/accordion]





FATTURAZIONE ELETTRONICA DAI FORNITORI DI BENI E SERVIZI VERSO IL GSE

Le fatture “non ENERGY”, ovvero quelle emesse dai fornitori di beni e servizi nei confronti del GSE, vengono trasmesse in formato elettronico e tramite il sistema di interscambio (SDI).

Il “Codice Univoco Ufficio” cui dovranno essere indirizzate le fatture elettroniche relative a forniture di beni e servizi è S64JVG (Ufficio “FORNITURE BENI E SERVIZI”).

​[accordion]
[titolo]

COSA SERVE

[/titolo]
[testo]

Le informazioni necessarie da inserire nel tracciato della fattura sono riportate di seguito:

Informazione Istruzioni operativeElemento del tracciato della fattura elettronica  (versione 1.1 - FatturaPA)
N. Contratto È il codice costituito da 5 cifre indicato nel contratto/Accordo Quadro cartaceo. 
2.1.3.2 
<DatiGenerali><DatiContratto> <IdDocumento>   

N. Ordine  Solo in caso di Accordi Quadro, è il codice che indica il numero di rilascio relativo all’Accordo Quadro
2.1.3.4 
<DatiGenerali><DatiContratto> <NumItem> 

Responsabile del Contratto È il codice costituito da 3 lettere indicate nel contratto/Accordo Quadro cartaceo successive al numero di 5 cifre attribuito dal GSE al contratto o all’Accordo Quadro. 
2.1.3.5 
<DatiGenerali><DatiContratto> <CodiceCommessaConvenzione> 

Codice Identificativo Gara – CIG Non è dovuto se non è presente nel documento contrattuale, in quanto l’oggetto del contratto rientra nelle fattispecie escluse dalla normativa sulla tracciabilità dei flussi finanziari. 2.1.3.7 <DatiGenerali><DatiContratto> <CodiceCIG> 
Codice Benestare Dovrà essere richiesto, per ciascuna fattura, all’Unità tecnica responsabile del contratto/Accordo Quadro indicata nel documento cartaceo. 
2.1.5.2 
<DatiGenerali><DatiRicezione> <IdDocumento> 

Codice Provenienza Dovrà essere richiesto, per ciascuna fattura, all’Unità tecnica responsabile del contratto/Accordo Quadro indicata nel documento cartaceo
2.1.5.5
<DatiGenerali><DatiRicezione>
<CodiceCommessaConvenzione> 


[/testo]
[/accordion]

​[accordion]
[titolo]

COME FARE

[/titolo]
[testo]

Ecco un esempio di come compilare i campi fattura elettronica “non energy”

 

[/testo]
[/accordion]