Accesso

Sistema dei controlli

Il sistema dei controlli interni è l'insieme delle strutture organizzative, delle regole e delle procedure messe in atto per garantire il corretto andamento del GSE. È concepito come un processo continuo di verifica e controllo reciproco per garantire il buon governo dell'impresa.


CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

In materia di controllo interno il consiglio di amministrazione ha un ruolo centrale poiché definisce le linee fondamentali dell'assetto organizzativo, amministrativo e contabile della società.

I membri del consiglio di amministrazione sono nominati dall'assemblea, in considerazione dei criteri di onorabilità, professionalità e competenza definiti dallo statuto, restano in carica per un periodo non superiore a tre esercizi e scadono alla data dell'assemblea convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'ultimo esercizio della loro carica. Gli amministratori sono rieleggibili ai sensi dell'art. 2383 del Codice Civile.


COLLEGIO SINDACALE

Il collegio sindacale vigila:

  • sull'osservanza della legge e dello statuto

  • sul rispetto dei principi di corretta amministrazione

  • sull'adeguatezza e concreto funzionamento dell'assetto organizzativo, amministrativo e contabile adottato dalla società e sul suo concreto funzionamento

L'assemblea ordinaria dei Soci del 28 luglio 2017 ha nominato i membri del collegio sindacale del GSE per il triennio 2017-2019 che resteranno in carica sino all'approvazione del bilancio relativo all'esercizio 2019.


MAGISTRATO DELEGATO DELLA CORTE DEI CONTI

Il Magistrato delegato della corte dei conti assiste alle riunioni del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale.

La corte dei conti presenta con cadenza annuale alla presidenza del senato della Repubblica e alla presidenza della camera dei deputati una relazione circa i risultati del controllo svolto.


REVISIONE LEGALE DEI CONTI

Il revisore legale dei conti si occupa della revisione contabile attraverso l'applicazione di procedure campionarie e verificare la veridicità e la correttezza delle poste del bilancio d'esercizio e del bilancio consolidato. 

La revisione legale dei conti è affidata alla società di revisione Deloitte & Touche S.p.A. L'incarico è stato conferito dall'assemblea dei soci in data 8 ottobre 2013 ed è stato prorogato fino allo svolgimento delle attività di revisione relative all'esercizio 2017.


ORGANISMO DI VIGILANZA, MODELLO ORGANIZZATIVO E GESTIONALE EX D.LGS. 231/01

L'organismo di vigilanza ha il compito di vigilare sul funzionamento, sull'efficacia e sull'osservanza del modello organizzativo, nonché di curarne l'aggiornamento.

Il consiglio di amministrazione ha determinato la durata in carica dell'organismo di vigilanza di vigilanza, stabilendo che questa sia pari a quella del consiglio stesso.

Le principali caratteristiche dell'organismo di vigilanza di vigilanza sono le seguenti:

  • Indipendenza (è dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo), professionalità e continuità d'azione;
  • Libertà di accesso a tutta la documentazione aziendale ritenuta rilevante.

L'organismo di vigilanza riporta in modo costante i risultati della propria attività all'amministratore delegato e annualmente al consiglio di amministrazione e al collegio sindacale mediante una relazione scritta.

Nel caso in cui riscontri gravi criticità nel modello organizzativo, l'organismo di vigilanza riferisce immediatamente al consiglio di amministrazione, al quale ha facoltà di presentare proposte di sue modifiche e/o integrazioni.

Il nuovo modello organizzativo del GSE è stato approvato il xx gennaio 2017, per saperne di più vai alla pagina Modello organizzativo


DIRIGENTE PREPOSTO ALLA REDAZIONE DEI DOCUMENTI CONTABILI SOCIETARI

L'assemblea dei soci del GSE ha istituito nel proprio statuto la figura del dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari. 


RESPONSABILE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Il Responsabile per la prevenzione della corruzione

svolge, di norma, le funzioni di Responsabile per la trasparenza

svolge stabilmente un'attività di controllo sull'adempimento da parte dell'amministrazione degli obblighi di pubblicazione previsti dalla normativa vigente, assicurando la completezza, la chiarezza e l'aggiornamento delle informazioni pubblicate

segnala all'organo di indirizzo politico, all'Organismo indipendente di valutazione (OIV), all'Autorità nazionale anticorruzione e, nei casi più gravi, all'ufficio di disciplina i casi di mancato o ritardato adempimento degli obblighi di pubblicazione

provvede all'aggiornamento del Programma triennale per la trasparenza e l'integrità, all'interno del quale sono previste specifiche misure di monitoraggio sull'attuazione degli obblighi di trasparenza e ulteriori misure e iniziative di promozione della trasparenza in rapporto con il Piano anticorruzione

controlla e assicura la regolare attuazione dell'accesso civico sulla base di quanto stabilito dal presente decreto. Il consiglio di amministrazione della società ha nominato il responsabile della prevenzione della corruzione per il triennio 2016-2018 con il compito di attuare i piani di prevenzione della corruzione societari e effettuare attività di vigilanza, contestazione e segnalazione in questo ambito.


RESPONSABILE PER LA TRASPARENZA

Il consiglio di amministrazione della società, su proposta del presidente e amministratore delegato, ha nominato il responsabile per la trasparenza che cura la predisposizione e l'aggiornamento del programma triennale per la trasparenza e l'integrità (“PTTI") e definisce le misure, i modi e le iniziative volte all'attuazione degli obblighi di pubblicazione previsti, comprese le misure organizzative per assicurare la regolarità e tempestività dei flussi informativi. Il piano per il triennio 2016-2018 per la trasparenza e l'integrità è stato adottato dal consiglio di amministrazione della società a novembre 2015.


FUNZIONE AUDIT

La funzione audit del GSE ha il compito di assicurare il costante monitoraggio del sistema di controllo interno e dei processi aziendali a supporto del vertice aziendale, dell'organismo di vigilanza e del dirigente preposto. La funzione, con periodicità almeno semestrale, riferisce al consiglio di amministrazione delle società del gruppo circa i risultati delle attività svolte.