Accesso

​AGRORINASCE, 

NELLE TERRE SEQUESTRATE 

ALLA CAMORRA

Legalità e sostenibilità, due facce della stessa medaglia, soprattutto quando si tratta di restituire ai cittadini terre trasformate in discarica a cielo aperto dalla camorra. 

Abbiamo abbracciato con entusiasmo il progetto di fare lezione di sostenibilità ambientale nelle aree del casertano sequestrate al boss Schiavone. Del resto è scritto nel dna del GSE, nella sua missione, l'impegno di diffondere la cultura dell'efficienza energetica e delle fonti rinnovabili, del rispetto verso l'ambiente, in tutte le sue sfaccettature, compreso quello della legalità.

Ed è proprio nelle terre sequestrate alla camorra che Agrorinasce, Società consortile costituita da sei Comuni (San Cipriano d’Aversa, Casal di Principe, Casapesenna, S. Marcellino, S. Maria la Fossa e Villa Literno) ha avviato una meritevole opera di bonifica, recuperando e attivando su queste terre una serie di progetti volti al riciclo dei rifiuti, alla produzione di energia da fonti rinnovabili, oltre a costruire Centro di Educazione e Documentazione Ambientale (Ceda) a Santa Maria la Fossa dove tenere lezioni in tema di legalità, sviluppo sostenibile. Laddove venivano smaltite sostanze tossiche e si era creata una discarica a cielo aperto, Agrorinasce è intervenuta per un'azione di bonifica che riguardi anche la cultura della sostenibilità. E in questo ambizioso progetto il GSE non ha fatto mancare la sua presenza.

Nel Centro di Educazione e Documentazione Ambientale oltre 600 studenti delle elementari, le medie e degli istituti tecnici della zona, hanno partecipato a ben nove giornate di corsi tenuti dai funzionari del GSE in tema di sviluppo sostenibile.  Si è parlato di pannelli fotovoltaici e del loro funzionamento, di biogas e riciclo dei rifiuti, si è parlato di pale eoliche e impianti idroelettrici e di come sia possibile produrre energia elettrica e termica, riducendo al minimo gli impatti ambientali. Siamo sicuri di aver piantato un piccolo seme che crescerà forte, per garantire un futuro di legalità e sostenibilità alle giovani generazioni del casertano.