Accesso

RESIDENZA PER ANZIANI GIUSEPPE MENEGAZZI, 120 ANNI DI STORIA E NON SENTIRLI

Il contributo del personale e dei volontari del centro ha permesso il completamento dei lavori senza sospendere l’attività sociale per il territorio

La costruzione della storica residenza risale al lontano 1898. Adibita da sempre alla cura per anziani rappresenta una struttura importante per il territorio trevigiano. L'immobile accoglie, ricovera e ospita gli infermi e coloro i quali popolano il Comune ma necessitano di cure e aiuto.

Un hub sanitario socialmente strategico per il contesto di riferimento.

L'I.s.r.a.a. di Treviso, l'Ente che gestisce gli Istituti di ricovero trevigiani, ha di conseguenza optato per una riqualificazione dell'edificio all'insegna dell'efficientamento energetico e della sostenibilità ambientale.

La cosidetta “Casa dei cronici" è stata finalmente oggetto di una virtuosa opera di rinnovamento che ha reso l'immobile un edificio all'avanguardia nel suo genere, in grado di rispondere, in maniera più efficiente, alle esigenze dei suoi ospiti. L'imponente ristrutturazione si è finalmente conclusa grazie anche al contributo di 218.000 euro che è stato erogato dal GSE attraverso il Conto Termico.


 

L’opera di riqualificazione è stata imponente. Le prime demolizioni sono iniziate nel luglio 2014 e la ristrutturazione dell'edificio si è conclusa ad agosto 2017, dopo 1.122 giorni di lavoro, durante i quali l’attività non è stata mai sospesa




Oggi la residenza Giuseppe Menegazzi è una struttura davvero moderna e innovativa, oltre che energeticamente efficiente e sostenibile dal punto di vista ambientale, in grado di offrire cura e servizi di assistenza di alta qualità ai degenti

Gli interventi sono stati molteplici. I più impattanti sulla struttura, in grado di abbattere i consumi energetici, hanno riguardato:

●       l'isolamento termico delle pareti;

●       la sostituzione di un centinaio di finestre e infissi;

●       l'installazione di un capillare impianto di illuminazione a LED e di un impianto fotovoltaico.


 

La residenza trevigiana, per anziani e infermi, Giuseppe Menegazzi è ora una struttura efficiente che ospita in totale 244 persone, suddivise in 11 nuclei residenziali, unitamente a una sezione per le dimissioni ospedaliere e un centro diurno riservato alle persone colpite da demenza





Non solo questo però. Il progetto di rinnovamento ne ha completamente cambiato gli ambienti interni come anche quelli esterni. Il Centro può fornire oggi una serie di servizi e spazi comuni come il salone, il bar, la palestra, i salottini e i laboratori, oltre che ambulatori e bagni assistiti. All'esterno si trova inoltre il piccolo parco dove gli ospiti possono passeggiare o trascorrere momenti di relax completamente immersi nella natura circostante.

Non manca poi una chiesetta aperta al pubblico.

L'obiettivo dell'I.s.r.a.a. di Treviso è evidente. Oltre alla riqualificazione effettuata infatti, i lavori si sono proiettati oltre il classico concept di Casa di cura: sono stati pianificati infatti anche una quarantina di mini-appartamenti esterni, specificamente dedicati agli anziani autosufficienti e quindi in grado di soggiornare nella residenza in maniera parzialmente autonoma.

L'opera di restauro ha consentito di recuperare anche Villa Lancenigo Zucchelli. Primo nucleo della vecchia casa di ricovero e in precedenza sede amministrativa, che è stata ora destinata a diventare un avvenieristico centro a disposizione degli Enti locali per l'innovazione sociale e per l'accesso ai programmi europei.

Grazie alla restaurazione del complesso, sul piano strutturale e funzionale, il Giuseppe Menegazzi si configura come una struttura di sempre maggiore riferimento per tutta la comunità trevigiana.