Accesso

Friuli Venezia Giulia

                Friuli.jpg  

     Portale Energia della Regione:

La riforma delle autonomie locali, mediante la LR 26/2014 e la DGR 1282/2015, ha comportato la soppressione delle Province di Gorizia, Pordenone, Udine e Trieste e l'istituzione di 18  Unioni Territoriali Intercomunali:

Unione Giuliana, Unione Carso Isonzo Adriatico, Unione Collio Alto Isonzo, Unione del Canal del Ferro-Val Canale, Unione del Gemonese, Unione della Carnia, Unione del Friuli Centrale, Unione del Torre, Unione Mediofriuli, Unione Collinare, Unione del Natisone, Unione Riviera Bassa Friulana, Unione Agro Aquileiese, Unione Tagliamento, Unione delle Valli e delle Dolomiti Friulane, Unione Livenza-Cansiglio-Cavallo, Unione Sile e Meduna, Unione del Noncello.

Fra le funzioni esercitate dall'Unione per conto dei Comuni vi sono anche le procedure autorizzatorie in materia di energia.

PEAR

Il PER è stato approvato con Decreto del Presidente della Regione n.0137/Pres del 21 maggio 2007. Con la DGR n.1252 del 26 giugno 2015 è stato adottato il Piano Energetico Regionale, dando mandato alla Direzione centrale ambiente ed energia a provvedere all’espletamento delle attività relative alla consultazione prevista dalla procedura di valutazione ambientale strategica.

Energia elettrica

La LR n.19 dell'11 ottobre 2012 ha dettato disposizioni sulla programmazione regionale in materia di energia distribuendo i vari compiti in materia tra la Regione e i Comuni.

Regime autorizzativo per gli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili

La Regione è referente per il rilascio dell’Autorizzazione Unica per gli impianti di potenza superiore a 35 MWt o 20 MWe qualora la potenza termica non sia determinabile.

Le Province sono referenti per il rilascio dell’Autorizzazione Unica per gli impianti di potenza compresa tra 35 MWt  e 1 MWe (o tra 20 MWe e 1 MWe qualora la potenza termica non sia determinabile)​

Al di sotto della  potenza di 1 MWe è sufficiente la Procedura Autorizzativa Semplificata o la Comunicazione, per le quali i referenti sono i Comuni.

La LR n.12 del 22 maggio 2015 - Disciplina del Consiglio delle autonomie locali del Friuli Venezia Giulia, modifiche e integrazioni alla LR 26/2014 in materia di riordino del sistema Regione-Autonomie locali e altre norme urgenti in materia di autonomie locali – ha previsto che a decorrere dal 1° gennaio 2017 i Comuni, avvalendosi degli uffici delle rispettive Unioni, esercitano in forma associata almeno due tra le funzioni comunali nelle procedure autorizzatorie in materia di energia.

Concessione di derivazione di acque per impianti idroelettrici

Referente per il rilascio delle derivazioni di acque superficiali a fini idroelettrici è la Regione. 

Permessi di ricerca e concessioni di coltivazione di risorse geotermiche

La Regione è il soggetto competente per i procedimenti amministrativi inerenti i permessi di ricerca e le concessioni di coltivazione di risorse geotermiche. 

Procedure di valutazione di impatto ambientale per gli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili

Referente per la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) e la Verifica di Assoggettabilità (VA) è la Regione

Rientrano nella disciplina della VIA o della VA le seguenti tipologie di impianti:

Fotovoltaico

Idroelettrico

Eolico

Biomasse

Geotermico

  • Impianti > 1 MW (VA)

  • Impianti > 100 kW (VA)

  • Derivazioni > 200 l/s (VA)

  • Impianti > 1 MW (VA)

  • Procedimenti con partecipazione Ministero Beni Culturali (VIA)

  • Impianti > 50 MWt (VA)

  • Impianti > 150 MWt (VIA)

  • Permessi di ricerca (VA)

  • Concessioni di coltivazione (VIA)

Energia termica

La DGR n.1872 del 10 ottobre 2014 ha fissato gli indirizzi operativi temporanei, per l’attuazione del DPR n.74 del 16 aprile 2013, in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale. I Comuni con popolazione superiore a 40.000 abitanti hanno competenza in materia di controllo degli impianti termici, mentre per quelli con popolazione inferiore la competenza è comunale.

Efficienza energetica

I Comuni hanno competenza in materia di certificazione energetica degli edifici.

Le informazioni qui riportate sull'assetto delle competenze per i procedimenti autorizzativi hanno carattere di sintesi e vengono aggiornate periodicamente dal GSE. In ogni caso specifico è indispensabile compiere le necessarie verifiche presso i siti web degli enti coinvolti e contattare direttamente gli uffici competenti.